• gianni_ciardo

Gianni Ciardo

Suona pianoforte e chitarra ed è stato attivo in diversi campi dello spettacolo: dal cinema alla televisione, dal teatro alla musica, alle serate di cabaret.

Categoria:

Descrizione prodotto

Presenza fissa della commedia all’italiana sexy e sboccata degli anni Settanta e Ottanta, il comico pugliese Gianni Ciardo nasce a Bari il 21 luglio 1949. Inizia a lavorare nella sua città come rappresentante di accendini di marca, nell’attesa di fare del proprio dono naturale un mestiere: la comicità. Ci prova nei primi anni Settanta, in coppia con Nico Salatino, con cui debutta sul palcoscenico del cabaret locale.

Ormai specializzato nel genere della commedia sgangherata, negli anni Ottanta Ciardo si esibisce in molteplici versioni sul tema: È forte un casino (1982) di Alessandro Metz, Il sommergibile più pazzo del mondo (1982) di Mariano Laurenti, con la coppia formata da Enzo Cannavale e Bombolo, Tradimento (1982) di Alfonso Brescia, con Nino D’Angelo e Mario Merola. Nel frattempo porta avanti la carriera televisiva, tra apparizioni, conduzioni di trasmissioni e film tv, sempre sull’onda della comicità nazionalpopolare. Dopo aver partecipato alla trasmissione televisiva “Zelig Off”, nel 2006 è nel cast del film tv Il padre delle spose, con Lino Banfi. Prende parte a diverse puntate di ” Zelig Circus”, su Canale 5, e fa rivivere l’epoca dell’avanspettacolo a teatro. Nel 2012 torna sul grande schermo nella commedia Non me lo dire di Vito Cea, la risposta delicata al successo dissacrante di Checco Zalone. Il protagonista di questo road movie sentimentale è Uccio De Santis, comico molto amato in Puglia, che incarna un affermato comico pugliese che viene lasciato dalla moglie, stanca di essere continuamente trascurata a causa degli impegni lavorativi del coniuge.